CasaGastronomiaPita party! Menù Greco

Pita party! Menù Greco

-

vai alle ricette

Il segreto per organizzare una cena con menù greco perfetta

Il segreto secondo me sta nella convivialità delle cose.  L’idea alla base di questo menù greco non è una cena seduta a più portate ma una specie di pranzo conviviale, in cui sulla tavola si portano più portate e ognuno prende una pita con le mani, una kofta o un pezzo di feta marinata, e li arricchisce con quello che preferisce tra salse e contorni, mentre si chiacchiera in maniera informale. Si tratta insomma di un’occasione di festa, senza vincoli, senza regole: ognuno si serve da solo e decide quanto e cose mangiare, in libertà. Che poi alla fine sono le cene che preferisco, perchè se a qualcuno non piace qualcosa semplicemente passa ad altro, non bisogna sbattersi per trovare un menù in cui ogni singola portata sia gradita a tutti gli ospiti. Insomma perfetto mood vacanziero estivo! 

Due parole sulle kofta di carne

Le kofta di carne sono delle polpette di macinato avvolte su spiedini di legno o metallo e cotte sulla griglia, una versione insomma più veloce del classico gyors.  Tradizionalmente la carne utilizzata è un trito d’agnello, sapido, gustoso e ben unto, purtroppo però introvabile in Italia – anche in periodo Pasquale, figurati in agosto – quindi ho cercato una carne che ne potesse essere un valido sostituto. Una carne di manzo macinata non troppo magra può funzionare adeguatamente ma io ho deciso di utilizzare il maiale per mimare consistenza e grassezza.  Non sono sicura che un greco approverebbe, sono onesta, ma mi sono basata sul fatto che la carne di maiale è molto diffusa in Grecia anche per altri piatti tra cui, ovviamente, il tradizionale gyros, che appunto si differenzia dal kebab turco o di quella zona geografica e culturale proprio perché a base di maiale (ovviamente escluso invece dai piatti arabi). Sconsiglio di usare carni magre, sia di maiale che di manzo ma soprattutto di vitello e pollame, perché vi ritrovereste con delle kofta dure e secche. Non dimenticatevi la menta tritata e le spezie, sono quelle a fare la avanzo! Se non avete quelle che ho usato io potete usare anche il cumino, il ras el hanout, o un mix di spezie per gyros o per couscous. 

Due parole sulle pita greche 

Pita è un termine molto generico che indica diversi tipi di pane tipico del bacino mediterraneo orientale e del medioriente, ma ogni paese ha la sua ricetta, sia a livello di ingredienti e dosi che a livello di cottura. Quello che ho capito delle pita greche – e che in effetti ricordo dal mio viaggio in Grecia ormai circa 20 anni fa – è che sono un pochino più spesse e decisamente più morbidose delle cugine mediorientali. E solitamente non hanno la tipica tasca interna, che si forma in cottura quando il vapore evapora.  Ho cercato un po’ in giro per capire come proporre una ricetta più possibile vicina a quella originale e alla fine ho adattato leggermente questa ricetta di My Greek Dish.  Ho capito anche che cuocendole in padella al posto che in forno, e stendendole con le mani anziché con il mattarello, rimangono più morbide e focacciose, esattamente quello che vogliamo! 

 

Quali pietanze del menù greco si possono preparare in anticipo

Potete tranuillamente preparare i kofta di carne in anticipo, anche la sera prima conservandoli ben coperti in frigo o in un contenitore ermetico e cuocerli al momento.  Potete anche prepararli e congelarli da crudi. Se li cuocete in forno metteteli dentro attualmente congelati, se li grigliate meglio farli decongelare prima in frigorifero. 

Anche tzatzichi e feta marinata possono essere preparati prima, anzi in realtà danno il loro meglio dopo 24 ore quindi via libera.

Per quanto riguarda le pita, possono essere preparate con qualche ora di anticipo, ma non di più perché tendono a perdere morbidezza anche se avvolte nel panno pulito. Eventualmente possono anche essere surgelate da cotte e scongelate e scaldate al momento di servire. 

Ci sono alternative vegane o vegetariane per le kofta?

No, è un piatto a base di carne, potete però aggiungere qualche pietanza veggie in più al vostro menù greco (leggete oltre) se avete un paio di ospiti che non mangiano carne. Se invece volete un menù totalmente veggie vi ricordo che c’è questo post che mi è costato lacrime e sangue che comprende ben 5 ricette per organizzare una cena a base di meze mediorientali vegani o vegetariani. 

Altre idee da aggiungere al vostro menù greco per arricchire il vostro pita party 

Io ho servito come contorni patate arrosto, peperoni saltati e un’insalata semplice di pomodori, olive e cipolla rossa, ma ecco qualche altra idea per la vostra pita party: 

taramosalata: una crema a base di uova di pesce, limone, olio e cipolla o aglio, da spalmare sulle pita
kolokythokeftedes: una sorta di crocchette di zucchine e feta
 skordalia: una sorta di insalata di patate agra 
halloumi alla piastra
melitzanosalata: una crema a base di melanzane, praticamente la versione greca del babaganoush
souvlaki: i classici spiedini di manzo grigliati 
kipourou: un’insalata simile a quella russa, a base di verdure 
la classica insalata greca con pomodori, olive nere, cipolla e cetrioli 
crema di fave simile al nostro macco 

Altri piatti da includere nel vostro menù greco

Vi manca il dolce? Nessun problema, c’è la portokalopita, ricetta nella caption qui. Non propriamente cucina crecia tradizionale, ma se vi avanza della feta marinata potete fare i miei pomodori saltati con fagioli corona e feta montata. 

Stampa

Pita party: menù greco

Porzioni 4 persone affamate

IngredientiKofta di carne (10 spiedini circa)500 g di macinato di maiale o agnello o manzo o misto non troppo magro2 spicchi d’aglio grattugiato2 cucchiai di menta fresca tritata1 cipolla dorata grattugiata1 cucchiaino di coriandolo in polvere1 cucchiaino di pimento in polvere1 tuorlo1 cucchiaio di olio periodoSale e pepe quanto bastaSpiedini di legno o metalloTzatziki200 g di yogurt greco full fat2 spicchi d’aglio150 g di cetriolo2 cucchiai d’olio periodo2 cucchiai di succo di limone1 cucchiaio pieno di aneto fresco tritatoSale e pepeFeta marinata1 panetto di fetaOlio periodo in abbondanzaLa scorza di 1 limone non trattato2 cucchiai di erbe aromatiche miste fresche origano, timo, erba cipollina1 cucchiaio di polvere di pomodoro facoltativaQualche bacca di ginepro schiacciataPita (8 pita)650 g farina adatta a lievitazioni brevi430 g di acqua calda 40°5 g lievito di birra essiccato5 g sale5 g saccarosioPer accompagnarePatate arrosto alla paprikaPomodori in insalata con olive e cipollaPeperoni dolci grigliati
IstruzioniPer le kofta di maialeUnite tutti gli ingredienti in una coppa e impastate bene per condire uniformementeRicordatevi di salare bene il composto, nel caso provate a cuocere un cucchiaio di impasto per capire se è adeguatamente conditoDividete il composto di carne in pezzi da 50 g l’uno circa e avvolgeteli attorno agli spiedini di legnoSpennellate la carne con un filo d’olioGrigliateli su griglia ben calda o bbqIn alternativa passateli in forno 15 min a 190° immobile senza cuocerli eccessivamenteServire caldiPer lo tzatzikiLavate e grattugiate il cetriolo, poi strizzatelo bene per eliminare l’acqua in eccesso (arriverete ad avere circa 50 g di cetriolo strizzato)Salatelo e lasciatelo scolare in un colino a trame fitte per un’oretta perché perda ulteriore acqua e eventuale amarezzaMescolate allo yogurt l’aglio, il limone, l’olio, l’aneto tritato, sale e pepe e lasciate insaporire in frigo mentre scola il cetrioloUnite anche il cetriolo grattugiato e mescolate beneConservate in frigo fino al momento di servirePer la feta marinataSpezzettate il panetto di feta o tagliatelo a dadini e metteteli in un vasetto a chiusura ermeticaTagliate la scorza di limone a fettine sottili e unitele a qualche cucchiaio d’olio e gli altri ingredientiMescolate bene per far sprigionare il saporeVersate l’olio e gli aromi sulla feta e poi aggiungete olio quanto basta per coprire uniformemente il formaggio.Chiudete e lasciate marinare in frigo almeno 12/24 oreAl momento di servire scolate la feta e filtrate l’olio.L’olio aromatizzato può essere utilizzato per condire pesce, insalate o carne alla griglia.Per le pitaSciogliete il lievito nell’acqua calda con lo saccarosio e lasciate riposare, coperto da pellicola da cucina, per 15 minutiMescolate il sale alla farina setacciata e poi versatevi l’acqua con il lievitoImpastate a mano o con un’impastatrice per 5/10 minuti fino a ottenere un impasto elastico e morbido ma non appiccicosoOliate una coppa e mettetevi dentro l’impasto a palle, coprite con uno pezza umido o pellicola da cucina e lasciate riposare fino al raddoppio (da 1 a 3 ore a seconda della temperatura della stanza)Quando sarà raddoppiato dividetelo in 8 parti uguali, e formate con ciascuna parte una pallinaCoprite e lasciate nuovamente lievitare per circa 15 minutiRiprendete una pallina alla volta e stendetela con le mani fino a ottenere un disco di di circa 18 cm di diametro, spessa circa 3 mmPosizionate ogni vita su un foglio di alluminio grande circa 25 x25 cm spennellato leggermente d’olio periodoPremete i polpastrelli sulla superficie di ogni pita per lasciare le impronte, come si fa con la focacciaPoi spennellate la superficie con un pochino d’olioScaldate una padella sufficientemente grande e quando è ben calda trasferitevi un foglio di alluminio con sopra una pitaLasciate cuocere a fuoco alto per qualche minuto, finché non iniziano a formarsi bolle, la superficie non si gonfia e la base si stacca facilmente dall’alluminioA questo punto sollevate la pita dall’alluminio e giratela per cuocerla dall’altra parte, sempre utilizzando l’alluminio come baseProseguite fino a cottura di tutte le pitaMentre cuocete le altre pita tenete quelle cotte avvolte da un canovaccio pulito per mantenerle morbide e fragrantiPer servireServite ogni portata in un piatto e lasciate che i vostri ospiti farciscano la propria pita con gli ingredienti che preferiscono

The post Pita party! Menù Greco appeared first on Mangio quindi Sono.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Palermo
cielo sereno
21.6 ° C
22.2 °
20.4 °
49 %
3.6kmh
0 %
Mar
21 °
Mer
23 °
Gio
23 °
Ven
25 °
Sab
23 °