CasaSocietàUn certain regard

Un certain regard

-

Ascolta la versione audio dell'articolo

3' di interpretazione

Il carattere di uno scrittore o più precisamente come in questo caso di una scrittrice prende corpo in maniera ancora più evidente quando l’oggetto del contendere è di tipo saggistico. E Viceversa di Eleonora Marangoni appartiene a tutto diritto alla categoria dei saggi d’autore il cui senso si esplicita in maniera più chiara guardando al percorso che la stessa autrice sta percorrendo. Dopo Lux, l’uscita di questo saggio dedicato al mondo visto di spalle aggiunge un prezioso tassello alla visione delle cose e del mondo di un’autrice che resta tra le poche in Italia a essere capace ancora oggi di sfuggire la sterilità dell’autobiografia per posizionare sulla propria tavola un insieme coerente di oggetti sensibili attraverso cui dare corpo a storie e riflessioni.

Viceversa è allora un catalogo, ma anche l’incipit infinito di infinite storie, potremmo dire con il sostegno di Georges Perec, sostanzialmente inesauribili. Muovendo da una piccola collezione che di fatto è un’ossessione intima rispetto alle figure di schiena, Eleonora Marangoni apre a un percorso visivo continuo che è come una interpretazione biografica dell’esistenza e delle sue impressionabili possibilità. Toccando di volta in volta la fotografia come la pittura o il cinema, con rapide indicazioni l’autrice costruisce una interpretazione che è sia sentimentale sia possibile e disponibile a ogni lettore. La pagina non si esaurisce mai in se stessa e va anche oltre i (ricchissimi) richiami bibliografici.

Loading…

Palermo
cielo sereno
21.6 ° C
22.2 °
20.4 °
49 %
3.6kmh
0 %
Mar
21 °
Mer
23 °
Gio
23 °
Ven
25 °
Sab
23 °